Operazione e costi di labioplastica

Operazione di labiaplastica

Oggi le donne prestano attenzione al loro aspetto esteriore e alla loro bellezza sotto tutti i punti di vista; non si astengono da interventi chirurgici che possano aiutarle a sentirsi più a loro agio e soddisfatte. Negli ultimi anni, lo scopo principale, in genere, di sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica genitale è quello di eliminare eventuali deformazioni strutturali indesiderate dovute all'allargamento dell'area vaginale dopo il parto e di sentirsi bene mentalmente. Per alcune donne, la presenza di labbra minori (labbra interne della vagina) asimmetriche o grandi (dette anche orecchie di elefante) dopo il parto può causare problemi psicologici e funzionali. Oltre all'allungamento permanente delle labbra minori nell'area vaginale, un altro problema che porta al malcontento è l'"episiotomia", ovvero l'incisione chirurgica durante il travaglio. L'eccesso di tessuto cicatriziale, che si sviluppa intorno all'area dell'incisione durante la guarigione, può impedire sia al partner maschile che a quello femminile di provare soddisfazione e può trasformare un rapporto sessuale in un'esperienza dolorosa per le donne. Inoltre, il prolasso della vescica urinaria e del retto (l'ultimo tratto dell'intestino prima dell'ano) può causare problemi funzionali al rapporto sessuale e può portare a condizioni patologiche come l'incontinenza. Nei prolassi più gravi può addirittura verificarsi un "Prolapsus Uteri" (prolasso dell'utero). Oltre a tutti questi problemi fisici, molte donne sono insoddisfatte della forma anatomica del loro organo sessuale, ma potrebbero avere difficoltà a parlarne anche con le persone più care.

Riguardo a questo argomento, due situazioni frequenti sono che le labbra interne dell'area vaginale chiamata “labium minus” sono o più grandi delle dimensioni normali o sono asimmetriche. Di solito la ragione principale di ciò è che gli organi genitali mostrano una deformazione morfologica prima della pubertà. Le donne che soffrono di tali disturbi potrebbero essere supportate psicologicamente tramite interventi di chirurgia plastica correttiva e la loro vita sessuale, che potrebbe essere stata danneggiata a causa di questo problema, potrebbe tornare sana e normale.operazione di labioplastica

Tutti questi motivi hanno contribuito a far diventare la chirurgia plastica una parte della moderna chirurgia ginecologica.
In breve, la chirurgia plastica vulvare e vaginale può essere correlata a ragioni funzionali, estetiche e in alcuni casi potrebbero essere entrambe possibili.

A) Chirurgia plastica funzionale genitale

Nella plastica genitale funzionale intervento chirurgico l'obiettivo principale è quello di ripristinare le posizioni anatomiche della vescica urinaria e del retto che potrebbero essersi allentate a causa del travaglio o della scarsa elasticità del tessuto connettivo, di ripulire il tessuto in eccesso nella vagina e, infine, di superare problemi come l'incontinenza e i problemi di funzionalità sessuale dovuti all'allargamento della vagina.

B) Chirurgia Plastica Genitale Estetica

Alcuni specialisti considerano questi come solo interventi di chirurgia estetica mentre in alcuni casi potrebbero essere eseguiti a fini correttivi per quanto riguarda le condizioni sessualmente funzionali. Vaginoplastica (Rassodamento/Ricostruzione della Vagina)
La vagina potrebbe allargarsi a causa di troppi rapporti sessuali, parto regolare, operazioni ginecologiche come il cesareo.
Questo allargamento, purtroppo, è permanente e questo può portare a problemi nei rapporti sessuali. Una vagina allargata che ha anche perso la sua elasticità potrebbe portare a insoddisfazione sia nel partner maschile che in quello femminile poiché potrebbe non avere una presa salda o spremere il pene come dovrebbe, il che potrebbe, nel tempo, portare alla mancanza di rapporti sessuali. desiderio.

Nei casi in cui la vagina ha perso la sua elasticità e si allarga o allenta, attraverso un semplice intervento di chirurgia plastica che stringerà la vagina, sia la sua funzionalità che la forma estetica possono essere ricostruite in una condizione migliore. Si chiama stringere chirurgicamente la vagina con punti di sutura “vaginoplastica”.
A volte vengono eseguiti interventi chirurgici per stringere la vagina su donne che non hanno partorito o anche su donne single (non sposate) per aumentare la soddisfazione sessuale. Ci sono molti casi come questi in cui le donne vanno in clinica prima del matrimonio.
Le operazioni chirurgiche per stringere la vagina (riparazione della parete vaginale) sono tra le operazioni ginecologiche e sono anche conosciute come "colporrafia posteriore".

Rimozione delle cicatrici da episiotomia (tessuto cicatriziale)

Durante il parto naturale, per facilitare il passaggio del bambino attraverso l'apertura vaginale, viene praticata un'incisione programmata sull'apertura della vagina (il perineo). Questa operazione è chiamata "episio" o "episiotomia". Quando queste incisioni non guariscono correttamente o a causa di una sutura non riuscita, si può formare del tessuto cicatriziale intorno all'area. Poiché l'area dell'incisione non guarisce correttamente, si può formare del tessuto cicatriziale che può causare dolore durante i rapporti sessuali, mancanza di desiderio sessuale e insoddisfazione. Inoltre, una vagina di cattivo aspetto può causare mancanza di autostima, timidezza nei confronti del partner e astensione dai rapporti sessuali. Questo tessuto cicatriziale può essere rimosso e l'area ricostruita con un intervento chirurgico della durata di circa 30 minuti in anestesia locale. Vengono utilizzati punti di sutura che non provocano alcuna reazione e il tessuto vulvo-vaginale viene ricucito esteticamente. Durante l'intervento è possibile ricucire anche la lacerazione vaginale dovuta al parto. riparato. Inoltre, è possibile aggiungere al processo la procedura di restringimento vaginale. Dopo l'intervento, l'aspetto è perfetto e fornisce alla paziente benefici sia psicologici che funzionali.

Operazione di labiaplastica/Labioplastica

labioplastica è la chirurgia plastica per alterare e ricostruire le piccole labbra (labbra interne/vaginali). In alcune donne, le piccole labbra (labbra interne) possono essere più lunghe, più grandi, deformate o strutturalmente asimmetriche. Gli organi genitali esteticamente sgradevoli influiscono negativamente sulla salute mentale delle persone.

Inoltre il labbro grande e lungo (labbra) può causare dolore durante la penetrazione durante i rapporti sessuali (quando il pene entra nella vagina) allungandosi troppo.
Inoltre, a causa dell'eccessiva sudorazione intorno alle labbra interne lunghe e rilassate, si osservano frequentemente candida vulvite (infezione fungina intorno al tessuto labiale) e infezione batterica. Questi tipi di infezione causano anche un cattivo odore.

In alcuni casi, alla nascita o dopo la pubertà, un labbro potrebbe essere più grande, più lungo, più gonfio o più grande dell'altro. Questo è chiamato "asimmetria labiale" (asimmetria delle labbra). Il problema dell'asimmetria labiale, che può causare gravi problemi mentali, può essere risolto definitivamente con un semplice intervento chirurgico nelle mani di un esperto qualificato. Per tutti questi motivi sopra menzionati, la labioplastica potrebbe essere necessaria per i suoi benefici funzionali e cosmetici. La labioplastica può essere eseguita su donne che non hanno ancora partorito. Non rappresenta un problema per un parto naturale che potrebbe essere desiderato in seguito. Si può fare anche sulle vergini. L'imene è posto su 3-4 cm più profondo dell'area dell'operazione e, quindi, non rappresenta una minaccia per l'imene.