Parto regolare o cesareo?

L'approccio al parto regolare è cambiato notevolmente nel tempo. Con la scoperta del "travaglio indolore", dando vita non è più un evento molto doloroso nella mente delle future mamme. Grazie ai progressi tecnologici, al miglioramento delle tecniche e delle attrezzature chirurgiche, alla diminuzione delle complicazioni anestetiche, il parto cesareo è diventato sempre più diffuso. Oggi, anche tra i medici si discute su quale sia il metodo di parto prevalente.
Il problema più comune che tiene occupate le menti delle future mamme e dei futuri padri, soprattutto verso le fasi finali della gravidanza, è come dovrebbe essere il parto.

I principali fattori che giocano un ruolo nel decidere se parto regolare o cesareo:

  • “Il desiderio della famiglia (della coppia) (soprattutto della madre)
  • ” Decisione del medico, in funzione della qualità della vita e della vitalità sia della madre che del feto che sono stati sotto stretta sorveglianza durante la gravidanza
  • ” L'approccio delle istituzioni coinvolte nel lavoro

Nascita regolare(Vaginale)

È un evento fisiologico. In poche ore dopo il travaglio, la madre può tornare alle sue attività quotidiane e allattare il suo bambino in brevissimo tempo. Pertanto, si afferma che il contatto emotivo inizia molto presto tra la madre e il bambino e di conseguenza il legame diventa più forte. Inoltre, i polmoni del bambino (apparato respiratorio) sono pronti per la respirazione prima.

Possibili complicazioni

Nascita naturale richiede un monitoraggio specifico e la prontezza per problemi improvvisi. Il bambino potrebbe essere stressato e la sua frequenza cardiaca potrebbe rallentare. Dopo che la testa è fuori, le spalle del bambino potrebbero rimanere bloccate alle ossa pelviche della madre. Dovrebbero essere fatti i preparativi per passare al cesareo durante il parto regolare poiché questo passaggio potrebbe essere vitale durante qualsiasi momento del travaglio. Sebbene molto raro, a causa del travaglio prolungato, il bambino potrebbe soffocare (essere lasciato senza ossigeno) e le funzioni mentali e motorie potrebbero essere danneggiate. Durante un parto veloce o un parto che coinvolge un bambino più grande, potrebbero esserci delle rotture. Questo potrebbe, in seguito, portare a perdite urinarie indesiderate o altre forme di scarico attraverso la vagina. Per evitare tali complicazioni, il modo migliore da seguire è seguire il processo in un ospedale. Gli avvertimenti del medico durante il travaglio dovrebbero essere considerati attentamente e il paziente dovrebbe essere pronto ad accettare l'idea che il metodo di nascita possa essere cambiato per evitare danni al bambino o alla madre.
nascita regolare
L'ora e il luogo del travaglio nel parto regolare non possono essere conosciuti in anticipo. La paura che il travaglio possa iniziare in luoghi o circostanze indesiderate, non essere in grado di arrivare in ospedale o raggiungere il medico in tempo spinge le madri candidate al taglio cesareo. Allo stesso modo, anche la paura di un travaglio lungo e doloroso li spinge verso il cesareo. Il parto indolore, che è diventato popolare oggi, ha ridotto in una certa misura questa paura.

TAGLIO CESAREO (C-SECTION)

Fino a poco tempo fa, il parto cesareo era considerato una complicazione e non un modo di partorire. Tuttavia, in molti modi Taglio cesareo è un metodo di consegna che potrebbe rivelarsi una salvavita sia per la madre che per il bambino. Il trauma della nascita, per quanto riguarda il bambino, è ridotto al minimo. Molte sorprese indesiderate che potrebbero verificarsi durante il parto normale (vaginale) sono state evitate/diminuite con il taglio cesareo.

La sezione cesareo è l'unica scelta in alcuni casi specifici:
  • ” Discrepanze specifiche con il bambino e il canale del parto (mancata corrispondenza testa-bacino, il bambino è grande, pareti del canale strette)
  • ” Sintomi di ipossia durante il travaglio (distress fetale),
  • ” Quando il bambino non prende la giusta posizione verso il canale del parto (di lato, piede, schiena),
  • "Quando la futura mamma ha subito operazioni uterine come il taglio cesareo o la chirurgia del mioma prima
  • ” Quando si osserva la placenta previa, o ablatio placenta,
  • ” Debolezza (tensione muscolare uterina insufficiente per fornire il parto,
  • ” Quando il travaglio deve essere interrotto immediatamente (es: grave preeclampsia, eclampsia),
  • ” Quando travaglio/consegna non procede come previsto.

Negli ultimi anni, c'è stato un enorme aumento dei parti cesarei. Uno dei motivi principali per questo è che le madri vogliono avere un parto cesareo. Le madri hanno paura del parto/parto vaginale/regolare. Dopo il taglio cesareo, la madre riprende conoscenza e allatta il bambino in 2-3 ore e il paziente può tornare alla sua vita quotidiana in 4-5 giorni. A volte, si possono avvertire dolore e infezione intorno ai punti del taglio cesareo. Dopotutto, il cesareo è un'applicazione chirurgica. Come ogni altra operazione chirurgica, comporta dei rischi. La vescica e l'intestino e tutti gli altri organi vicini devono essere protetti, la tecnica chirurgica appropriata, l'uso di antibiotici a scopo di protezione, la scelta dell'epidurale invece dell'anestesia generale possono ridurre al minimo i rischi.
Il trio Famiglia (coppia) – bambino – il medico specialista decide il tipo di nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *